Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Anagrafe

 

Anagrafe

L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) è stata istituita con legge 27 ottobre 1988, n. 470 e contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. Essa è gestita dai Comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dalle Rappresentanze consolari all’estero.

L’iscrizione all’A.I.R.E. è un diritto-dovere del cittadino (art. 6 legge 470/1988) e costituisce il presupposto per usufruire di una serie di servizi forniti dalle Rappresentanze consolari all’estero, nonché per l’esercizio di importanti diritti, quali per esempio:

• la possibilità di votare per elezioni politiche e referendum per corrispondenza nel Paese di residenza, e per l'elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo nei seggi istituiti dalla rete diplomatico-consolare nei Paesi appartenenti all'U.E.;

• la possibilità di ottenere il rilascio o rinnovo di documenti di identità e di viaggio, nonché certificazioni;

• la possibilità di rinnovare la patente di guida (solo in Paesi extra U.E.)

 

Devono iscriversi all’A.I.R.E.

• i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi;

• quelli che già vi risiedono, sia perché nati all’estero che per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Non devono iscriversi all’A.I.R.E.

• le persone che si recano all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno;

• i lavoratori stagionali;

• i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero, che siano notificati ai sensi delle Convenzioni di Vienna sulle relazioni diplomatiche e sulle relazioni consolari rispettivamente del 1961 e del 1963;

• i militari italiani in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO dislocate all’estero.

L’iscrizione all’A.I.R.E. è effettuata a seguito di dichiarazione resa dall’interessato all’Ufficio consolare entro 90 giorni dal trasferimento della residenza e comporta la contestuale cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune di provenienza.

All’apposito modulo di richiesta (Modulo) va allegata documentazione che attesti l’effettiva residenza in questa circoscrizione consolare (es. certificato di residenza rilasciato dall’autorità estera, permesso di soggiorno, carta di identità straniera, bollette di utenze residenziali, copia del contratto di lavoro, ecc.). Alla richiesta va altresì allegata una copia del documento d’identità del richiedente.

L’iscrizione può anche avvenire d’ufficio, sulla base di informazioni di cui l’Ufficio consolare sia venuto a conoscenza.

A seguito dell’entrata in vigore del decreto legge 25 marzo 2019 n. 22, l’iscrizione all’AIRE decorre dalla data di presentazione della domanda al Consolato, purché completa.

L'iscrizione all'A.I.R.E. è GRATUITA.

L'aggiornamento dell'A.I.R.E. dipende dal cittadino.

 

L'interessato deve tempestivamente comunicare all’ufficio consolare:

- il trasferimento della propria residenza o abitazione;

- le modifiche dello stato civile anche per l’eventuale trascrizione in Italia degli atti stranieri (matrimonio, nascita, divorzio, morte, ecc.);

- il rientro definitivo in Italia;

- la perdita della cittadinanza italiana.

Il mancato aggiornamento delle informazioni, in particolare di quelle riguardanti il cambio di indirizzo, rende impossibile il contatto con il cittadino e il ricevimento della cartolina o del plico elettorale in caso di votazioni.

È importante che il connazionale comunichi il proprio indirizzo in modo corretto e completo.

 

La cancellazione dall'A.I.R.E. avviene:

  • per iscrizione nell’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) di un Comune italiano a seguito di trasferimento dall'estero o rimpatrio;
  • per morte, compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata;
  • per irreperibilità presunta, salvo prova contraria, trascorsi cento anni dalla nascita o dopo la effettuazione di due successive rilevazioni, oppure quando risulti non più valido l’indirizzo all’estero comunicato in precedenza e non sia possibile acquisire quello nuovo;
  • per perdita della cittadinanza italiana;

 

1. Come iscriversi all'A.I.R.E.

NON E’ NECESSARIO PRESENTARSI nella Sede Consolare.

Dal 22 luglio 2019 l’iscrizione/aggiornamento della posizione AIRE avverrà con le seguenti modalità:

• attraverso il portale FAST - IT, al quale si accede dalla pagina delle istruzioni tecniche tramite il seguente link (https://serviziconsolarionline.esteri.it) registrandosi con utenza e password.

Le richieste presentate tramite il portale FAST-IT potranno essere consultate dal richiedente accedendo con la propria utenza e password.

Ogni persona maggiorenne può iscriversi all’AIRE utilizzando FAST-IT riempiendo i campi predefiniti e allegando sul portale copia leggibile dei seguenti documenti:

a. Modulo "Dichiarazione sostitutiva / modulo d'iscrizione all'AIRE" debitamente compilato IN TUTTI I CAMPI e firmato, generato automaticamente dalla piattaforma FAST-IT (dovrà essere scaricato, stampato, firmato, scansionato e allegato alla piattaforma);

b. Passaporto italiano o carta d'identità italiana fronte-retro (allegare i documenti di TUTTI i componenti del nucleo familiare);

c. Permesso di soggiorno rilasciato dall’Ufficio Regionale degli Stranieri. In alternativa documentazione comprovante l’effettiva e stabile residenza nella circoscrizione consolare (contratti di lavoro, bollette di utenze residenziali ecc.).

Per l’iscrizione all’AIRE di figli minori non conviventi con entrambi i genitori è obbligatorio che la richiesta sia firmata da tutti e due i genitori insieme a copia di un documento d’identità.

La procedura di registrazione AIRE offerta da " FAST-IT " è una modalità automatizzata che riduce al minimo errori di digitazione o l'invio di domande incomplete accelerandone la gestione.

• via e-mail a: anagrafe.lugano@esteri.it oppure per posta ordinaria al seguente indirizzo : Consolato Generale d'Italia a Lugano - Uffio Anagrafe - via F. Pelli 16 - 6900 Lugano, allegando la stessa documentazione e il relativo formulario (link formulario).

Le richieste incomplete o che non rispettino i criteri richiesti non avranno corso finché non saranno integrate con la documentazione mancante. In tale eventualità, il connazionale verrà avvertito da questo Consolato Generale utilizzando le medesime modalità di invio.

Chi si trasferisce nel Canton Ticino proveniente da ALTRI CANTONI o da altri PAESI, segue le medesime modalità sopra descritte.

A seguito dell’entrata in vigore del decreto legge 25 marzo 2019 n. 22, l’iscrizione all’AIRE decorre dalla data di presentazione della domanda al Consolato Generale, purché completa.

Tutte le pratiche relative all'AIRE sono GRATUITE.

 

2. Variazione e aggiornamento dei dati d'iscrizione all'A.I.R.E.

I cittadini italiani residenti nella Circoscrizione Consolare sono tenuti a comunicare al Consolato Generale a Lugano tutte le variazioni dei dati anagrafici (stato civile, cittadinanza, cambio nome, composizione della famiglia, residenza) per consentire di eseguire gli aggiornamenti presso i Comuni.

In particolare si raccomanda di aggiornare tempestivamente il Consolato in caso di cambio di indirizzo, la cui la variazione potrà essere comunicata :

• tramite PORTALE FAST-IT, nel caso si sia già utilizzato detto portale per l’iscrizione AIRE - con la stessa utenza e password - o attivando una nuova utenza qualora si utilizzi il portale per la prima volta; verrà generato un modulo di "Comunicazione cambio residenza" da stampare, firmare e scansionare caricandolo sul portale, unitamente alla documentazione richiesta.

• via e-mail a: anagrafe.lugano@esteri.it o per posta ordinaria a : Consolato Generale d'Italia Lugano, Ufficio Anagrafe - Via F. Pelli 16 - 6900 Lugano  (vedere alla pagina Modulistica: https://conslugano.esteri.it/consolato_lugano/it/in_linea_con_utente/modulistica).

La tempestiva comunicazione al Consolato dei cambiamenti riguardanti la situazione anagrafica - oltre ad essere un dovere del cittadino - consentirà all'Ufficio consolare di mantenere sempre aggiornate le informazioni riguardanti i cittadini residenti all'estero, facilitando sia l'erogazione di tutti i servizi eventualmente richiesti in Italia ed all'estero, sia il contatto fra Consolato e cittadini italiani residenti nella circoscrizione.

 

3. Trasferimento dell'iscrizione A.I.R.E. presso altro Comune italiano

Il cittadino residente all'estero ed iscritto all'A.I.R.E. di un Comun italiano può trasferire la sua iscrizione all'A.I.R.E. di in un altro comune solo nei seguenti casi:

• ha membri del proprio nucleo familiare iscritti all'A.I.R.E. (ovvero sono con lui residenti all'estero) di quel comune;

• ha membri del proprio nucleo familiare iscritti all'Anagrafe della Popolazione residente nel comune italiano in cui si richiede il trasferimento.

Non sono ammesse altre motivazioni. Le richieste di cambiamento che vengono fatte in base ad altri motivi (tipicamente, in seguito all’acquisto di un immobile in Italia in un Comune diverso da quello di iscrizione) mancano pertanto di presupposto giuridico.

IMPORTANTE:

Ai sensi del D.L. n. 69 del 13.5.1988, il nucleo familiare è quello composto dai coniugi, con esclusione del coniuge legalmente ed effettivamente separato, e dai figli ed equiparati, di età inferiore a 18 anni compiuti ovvero, senza limite di età, qualora si trovino a causa di infermità o difetto fisico o mentale, nell'assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro, nel caso in cui essi siano orfani di entrambi i genitori e non abbiano conseguito il diritto a pensione ai superstiti.


18