Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nascita

 

Nascita

Trasmissione degli atti di nascita

I/le figli/e di cittadini/e italiani/e, anche se nati/e all’estero ed eventualmente in possesso di un’altra cittadinanza, sono cittadini/e italiani/e: la nascita deve pertanto essere registrata in Italia.

Genitori coniugati

Per chi possiede unicamente la cittadinanza italiana:

le Autorità locali trasmettono d’ufficio al Consolato Generale l’atto di nascita (in conformità all'accordo bilaterale del 16 novembre 1966);

Per chi possiede la doppia cittadinanza (italiana-svizzera):

gli atti di stato civile non sono trasmessi dalle autorità locali. Gli/le interessati/e dovranno pertanto provvedere ad inoltrare per corrispondenza un originale dell'Estratto dell’atto di nascita (CIEC).

L’atto sarà poi trasmesso dall'Ufficio consolare al Comune di iscrizione AIRE della madre, se cittadina italiana, del padre nel caso di madre straniera.

Nomi plurimi: nei casi in cui i genitori decidano di attribuire più di un nome al/la loro figlio/a, nato/a in Svizzera, sull’atto di nascita compariranno tutti i nomi senza la virgola, come previsto dalla normativa vigente in Svizzera. L'atto di nascita del/la minore verrà quindi trascritto presso il Comune italiano con tutti i nomi attribuiti alla nascita.

Genitori non coniugati: assenso al riconoscimento

Il riconoscimento di un/a figlio/a nato/a da genitori non coniugati deve essere effettuato presso l'Ufficio circondariale dello stato civile svizzero e successivamente registrato presso il Consolato italiano.

Per effettuare la registrazione della nascita in Italia entrambi i genitori (NON è necessaria la presenza del/la minore se di età inferiore ai 14 anni) dovranno presentarsi presso gli Uffici consolari (previo appuntamento da richiedere scrivendo a statocivile.lugano@esteri.it) muniti di:

1. originale dell'Estratto dell’atto di nascita (CIEC);

2. originale del Riconoscimento effettuato in Svizzera;

3. originale della dichiarazione concernente il cognome, laddove il riconoscimento sia avvenuto dopo la nascita (da richiedere  espressamente al competente ufficio circondariale dello stato civile elvetico);

4. documento d’identità in corso di validità di entrambi i genitori;

5. fotocopia del permesso di soggiorno svizzero (o, per i/le cittadini/e in possesso anche della cittadinanza svizzera, fotocopia del certificato di domicilio).

Unicamente nel caso in cui uno dei genitori sia soltanto di cittadinanza italiana, le Autorità locali del Canton Ticino trasmettono d’ufficio parte della documentazione necessaria precedentemente elencata. Si richiede pertanto l’obbligatoria presentazione della documentazione completa, pena l’impossibilità a procedere. Quanto pervenuto da parte delle summenzionate Autorità locali verrà restituito il giorno dell’appuntamento.

Laddove invece i genitori possiedano entrambi anche la cittadinanza svizzera tali atti NON saranno inviati dalle competenti Autorità locali. Si richiede pertanto l’obbligatoria presentazione della documentazione completa, pena l’impossibilità a procedere.

L’atto sarà poi trasmesso dall'Ufficio consolare al Comune di iscrizione AIRE della madre, se cittadina italiana, del padre nel caso di madre straniera.

Nel caso in cui la nascita avvenga da genitori coniugati ma il padre biologico non sia il coniuge, occorrerà effettuare il disconoscimento ed il contestuale riconoscimento presso l'Autorità svizzera, da far poi registrare presso il Consolato italiano. 


126